News: Programma “Ritornare a Casa” - Linee di Indirizzo 2017

30/01/2017
Programma “Ritornare a Casa” - Linee di Indirizzo 2017
COMUNE DOLIANOVA
SETTORE POLITICHE SOCIALI


AVVISO PUBBLICO
 
 
 
Programma “Ritornare a Casa” - Linee di Indirizzo 2017
 
Il Responsabile del Servizio informa che, attraverso la Delib.G.R. n. 70_13 del 29/12/2016
(www.regione.sardegna.it/j/v/66?s=1&v=9&c=27&c1=1249),
la Regione Autonoma della Sardegna ha emesso le linee di indirizzo del
Programma Ritornare a Casa per l'anno 2017, 
disponendo che:
 
1. Progetti in essere al 31 dicembre 2016:
- Non saranno rivalutati in UVT.
- Saranno prorogati dal 1° gennaio al  31 dicembre 2017.
- Sarà necessario presentare l’ISEE 2017 entro il 28/02/2017, unita alla richiesta di rinnovo all'ufficio protocollo del Comune.
La mancata presentazione dell’ISEE comporterà possibili decurtazioni stabilite dalla normativa vigente.
- Solo in caso di rivalutazione del bisogno assistenziale, sarà necessario presentare domanda di rivalutazione, entro il 28/02/2017 all'ufficio protocollo del Comune.
 

2. Progetti approvati antecedentemente Delib.G.R. n. 22/24 del 22/04/2016:
- Dovranno essere rivalutati in UVT al fine di verificare il criterio d’accesso rispetto all’aggiornamento della normativa.
- Sarà necessario presentare domanda e ISEE 2017 entro il 28/02/2017 all'ufficio protocollo del Comune.
 

3. Richieste di attivazione di progetti da presentare ai comuni nel 2017:
- Dovranno essere valutati in UVT.
- Saranno finanziati dal momento dell’approvazione fino al 31 dicembre 2017.
- La domanda di richiesta di predisposizione del progetto dovrà essere presentata all'ufficio protocollo del Comune tutto l’anno, dal destinatario del progetto o dal familiare di riferimento.
- I comuni predisporranno e attiveranno i nuovi progetti seguendo l’ordine cronologico di arrivo al protocollo. Gli stessi potranno essere attivati fino alla concorrenza delle somme assegnate dalla Regione.
A esaurimento delle risorse, i progetti saranno inseriti in lista d’attesa in previsione dell’eventuale rimodulazione degli impegni in ragione delle disponibilità di risorse.
- I progetti non potranno essere affidati ai familiari per cui corre l’obbligo degli alimenti (art. 433 del codice civile) se non in casi eccezionali, che non possono costituire la normalità nella gestione dei progetti personalizzati e che dovranno essere attentamente valutate e giustificate da circostanze non ordinarie.
  - Si ricordano i giorni e gli orari di apertura al pubblico degli uffici di servizio sociale: 
lunedì 08.30-10.30, mercoledì 08.30-10.30, giovedì 16.00-18.00. 
Negli altri orari gli uffici sono chiusi al pubblico.

 
 
Il responsabile del servizio 
(Dott. Enrico Dessì)
 
Ufficio Relazioni Pubblico